EVENTI CROSIA

EVENTI CROSIA

CROSIA (CS) – IL CASTELLO DI MIRTO SARÀ DEI CITTADINI

Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio artistico identitario, il Comune avvia le procedure per l’acquisizione e la messa in opera dei lavori di restyling del Castello di Mirto. Il Consiglio comunale, all’unanimità, ha approvato lo schema proposto dal Governo Russo al fine di porre in esercizio il diritto di prelazione sull’acquisto dell’immobile storico, attualmente di proprietà privata. Si compie, così, il primo ed importante passo, atteso da decenni, verso il definitivo passaggio alla comunità del più prestigioso patrimonio architettonico di rilevanza culturale presente nel territorio della cittadina traentina. Soddisfatti il sindaco Antonio Russo, il presidente del Consiglio comunale, Francesco Russo, l’esecutivo ed il Consiglio comunale, all’esito della seduta assembleare di ieri (martedì 31 luglio) alla quale hanno preso parte la maggioranza nella sua interezza ed il consigliere Caterina Urso per la minoranza.
Siamo riusciti a trovare soluzione ha detto il Primo cittadino nel corso del suo intervento durante l’Assise civica ad una problematica contorta e intricata di fronte alla quale si erano fermate tutte le precedenti Amministrazioni comunali. Da oggi, finalmente, possiamo affermare che i cittadini del Comune di Crosia e del centro urbano di Mirto presto potranno fruire di uno degli spazi della memoria del territorio. Il cosiddetto Castello, così come lo fu nel tempo, ritornerà ad essere il gancio identitario della nostra comunità per far crescere e diffondere cultura, per creare nuovi spazi aggregativi e, finalmente, per dare alla Città un’area qualificata, autorevole e di rappresentanza per i più importanti eventi pubblici. Questo ha precisato Russo – è un risultato ottenuto grazie alla solerzia e alla caparbietà dell’amministrazione comunale e dell’Assessorato all’urbanistica, presieduto da Giovanni Greco, e ci consentirà, una volta acquisito l’immobile, di intercettare nuovi finanziamenti da destinare proprio alla riqualificazione dell’immobile, contestualmente ad altri interventi di messa in sicurezza e bonifica dei costoni perimetrali del Centro storico di Crosia e di restyling di Palazzo de Capua, sempre nel borgo. Il Castello di Mirto, ovvero una delle più importanti e strategiche masserie dell’Alto Jonio calabrese, è una struttura semi-fortificata costruita nel 1600 dal Barone Giovan Michele Mandatoriccio, su di una preesistente struttura normanna, per la gestione degli affari legati alla produzione agricola del grande feudo di Crosia. La masseria dunque si espanse e si ampliò con l’aumento degli affari legati alle attività produttive agricole del feudo, in particolare quelle riferite alla produzione dell’olio ed alla raccolta dei cereali. Nell’adeguamento della struttura, all’esigenza di creare un vero e proprio centro di lavoro, raccolta, distribuzione e stoccaggio di prodotti agricoli, al complesso originale si aggiunsero la dimora padronale, la dimora del fattore, le case per il personale di servizio e per i lavoratori stabili, case per i lavoratori stagionali, stalle, rimesse, magazzini ed una sala per gli ordini. La masseria fu anche teatro di tragici eventi legati al martirio degli antiborbonici nel 1799.

 

MIRTO CROSIA (CS): , TRADIZIONALE MANIFESTAZIONE “A REMURATA”

14:12 – 13 agosto 2012 Cosenza

Un’oggettiva valorizzazione del centro storico e la possibilità di conoscere le peculiarità dell’antico borgo di Crosia. Parte da questi presupposti l’ormai, tradizionale manifestazione “A remurata”, che si svolgerà a Crosia martedì 14 agosto a partire dalle ore 21.30.
Una kermesse, unica nel suo genere, giunta alla sesta edizione, pianificata dall’Assessorato al Turismo del Comune di Crosia, in partenariato con Zoropa produzioni che ne cura i singoli aspetti logistici. Ogni anno l’intero paese diventa centro di riferimento per turisti e residenti. Anche quest’anno una magica atmosfera ospiterà i numerosi ospiti: il percorso guidato è stato strutturato lungo gli incantevoli vicoletti di Crosia, dal “Cozzo” ai “Fortarizzi”, alle “case scioddate”, a piazza del Popolo, attraverso musica di vario genere, mostre, trampolieri, arte di strada, artigianato. Quattro i punti panoramici da cui ammirare le bellezze naturali del territorio. Un’ulteriore chicca della serata è rappresentata dai punti di ristoro dove saranno bandite tavole con il meglio della cucina locale. I partecipanti potranno gustare i piatti tipici crosioti.
Il tradizionale appuntamento riempirà il centro storico della cittadina ionica con tanta musica, cultura e divertimento per tutte le età. <>, ha dichiarato l’assessore al Turismo, Giuseppe Godino, <>. Il piacere di riportare le famiglie nell’antico borgo:  <>, ha aggiunto l’avvocato Godino, <>. Il sindaco di Crosia, Gerardo Aiello, ha messo in risalto anche la valenza sociologica della kermesse che consente una concreta aggregazione sociale fra residenti e turisti. L’assessore al Centro storico, Natalino Loria ha sottolineato che Crosia, in occasione de “A remurata” diventa luogo da vivere e scoprire nelle vie del centro storico, con una serie di appuntamenti imperdibili per i bambini e gli adulti. L’opportunità di conoscere e apprezzare questa piacevole realtà, situata fra il mare Jonio e la valle del Trionto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.