INFORMAZIONI GENERALI COMUNE DI CASSANO ALLO IONIO

INFORMAZIONI GENERALI COMUNE DI CASSANO ALLO IONIO

La storia di Cassano inizia, dal neolitico e si alimenta di una continuità storica ampiamente documentata.

Cassano allo Ionio, importante centro della provincia di Cosenza, è situato sulle colline sovrastanti la piana di Sibari. Ai piedi di una rupe ove un tempo si ergeva il castello, di cui oggi sono solo visibili alcuni resti, sorge la Cattedrale. Di origine medievale, è dedicata alla Natività di Maria Vergine. In essa si evidenzia la piccola statua marmorea della Vergine.

Degno di nota è l’affresco del XV-XVI secolo raffigurante la Madonna del Lauro, molto venerata a Cassano. Nella cappella del Sacramento si conserva l’Ultima Cena dipinta ad olio su tela, da Cristoforo Santanna; l’altare maggiore nel suo ricco fastigio, contiene la tela che raffigura la Madonna della Purità più nota come Madonna di Cassano, un’opera pregiata di Dirk Hendricksz, racchiusa in una cornice barocca d’ottone e lapislazzuli del sec. XVIII. Pregevole, inoltre, il crocifisso ligneo quattrocentesco scolpito a tutto tondo.

La cattedrale conserva anche la magnifica cripta di epoca bizantino-normanna. Molte opere della Cattedrale e anche della Diocesi sono oggi custodite nell’attiguo Museo Diocesano.

Adiacente alla Cattedrale vi è l’Episcopio, dove è custodito anche l’archivio e la biblioteca diocesana. Lungo corso Garibaldi sorge il Teatro comunale realizzato negli anni ’20 del ‘900.

Molti i palazzi che impreziosiscono il centro storico di Cassano, alcuni risalenti al XVIII secolo. Tante le fontane sparse lungo tutto il paese: famosa è quella di acqua sulfurea con base ottagonale.

Poco distante dal centro abitato sorge il santuario della Madonna della Catena, caratterizzato da un sontuoso porticato. L’interno, a tre navate, è in stile barocco.

Altro importante punto culturale di Cassano è il Museo nazionale Archeologico della Sibaritide che raccoglie molti reperti provenienti dal vicino Parco archeologico del Cavallo, dove è stato rinvenuto il teatro romano semicircolare e le terme. A ovest del centro abitato di Cassano è possibile visitare le grotte di Sant’Angelo, consistenti in gallerie e caverne sotterranee di natura carsica, utilizzate nel Paleolitico come abitazioni.

Nel territorio cassanese ricade l’area di Sibari con il suo enorme patrimonio archeologico e con l’importante zona marina dove insiste l’importante porto turistico. In questa zona sono presenti numerose strutture ricettive e villaggi turistici, alcuni attrezzati anche con campi da golf.

 

Siti di maggiore interesse

  • Il Parco archeologico di Sibari. Si tratta del sito di una delle più ricche e importanti città greche della Magna Grecia. I reperti degli scavi sono conservati nel Museo archeologico nazionale della

Sibaritide.

  • La Basilica della Natività della Beata Vergine Maria del Lauro che secondo la leggenda popolare è stata costruita su un tempio dedicato a Giove.si presenta a croce latina con tre navate e cupola sontuosa. La torre campanaria è del 1608. La facciata barocca ha tre portali ed è bipartita in due ordini, ornati da decori in pietra e stucco. Sul coronamento si può ammirare una pregevole statua della Madonna col Bambino. L’interno è riccamente decorato da vari affreschi e tele databili a diversi secoli e possiede altrettanto ricche e sontuose cappelle. Da annotare la presenza di una veneratissima effigie di scuola napoletana della Madonna Addolorata, un’artistica tela dell’Ultima Cena nella cappella del Sacramento, la cappella di San Francesco di Paola e quella di San Giovanni Battista oltre a quella del martire San Biagio, compatrono della città e patrono principale della diocesi. Nella cattedrale sono altresì presenti alcune sepolture di vescovi, prelati e personaggi importanti della città.
  • Grotte di Sant’Angelo sono un complesso di cavità di origine carsica di grande interesse dal punto di vista speleologico e turistico.
  • Terme Sibarite
  • Santuario di Santa Maria della Catena, grandioso edificio con portico in stile rinascimentale e – cupola del XVII secolo.
  • Ruderi della Torre di Milone, dedicata all’omonimo lottatore greco.
  • Crocifisso ligneo, alto oltre quattro metri, custodito all’interno della cattedrale, intorno al quale è sorta una leggenda: il suo sconosciuto creatore, finito il lavoro, guardò la sua creazione, gli sussurrò «Quanto sei bello, mio crocifisso», e morì.
  • Casa Museo Palazzo Viafora.
  • Grotta della “Vuccucciarda” o Bocca Bugiarda, chiamata così perché alcune persone rifugiandovisi, morirono cadendo accidentalmente in alcune fosse profonde.
  • Teatro Comunale.
  • Biblioteca-Museo Diocesano.
  • Scavi Archeologici, si tratta del sito di una delle più ricche e importanti città greche della Magna Grecia.
  • Museo archeologico nazionale della Sibaritide, dove sono conservati i reperti degli scavi.

 

 

CONTATTI:

Comune di Cassano all’Ionio via Giovanni Amendola snc, 87011, CS

Telefono

0981 780201

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.