BENI CULTURALI CASTROREGIO

BENI CULTURALI CASTROREGIO

Santa Maria ad Nives

Descrizione

La chiesa cattolica di rito greco-bizantino Santa Maria ad Nives (Madonna della Neve o Nostra Signora delle Nevi) fu eretta nel ‘600 ed è una delle più antiche chiese dell’Eparchia di Lungro. Secondo l’architettura bizantina, la chiesa è orientata secondo i punti cardinali est-ovest, con l’altare ad est e l’ingresso ad ovest. La chiesa dedicata alla Madonna della Neve è tra le più antiche dell’Eparchia di Lungro, di costruzione seicentesca con forme eclettiche e stile bizantino.

______________________________________________________________________________________________

Chiesa Madre

Descrizione

La chiesa matrice di Castroregio fu realizzata nella parte alta del centro storico nel 600. Si presenta con una particolare facciata realizzata in pietra a faccia vista in cui il portone d’ingresso si apre nella parte bassa della torre campanaria, tutt’uno con la parte centrale della facciata. Nella parte superiore, il campanile si presenta rifinito con intonaco bianco, sormontato da una cuspide bizantina. All’interno conserva una iconostasi di stampo veneto-cretese. La messa viene ancora oggi celebrata con le funzioni e i paramenti sacri che ricordano i costumi bizantini. Particolare ed interessante è la scenografica cerimonia nuziale. I due futuri sposi si presentano al Sacerdote davanti alla porta della Chiesa, l’uomo a destra, la donna a sinistra. Sull’altare vengono disposti i loro anelli vicini. Il Sacerdote domanda loro se di libera volontà desiderano unirsi. Ricevutane risposta affermativa, traccia tre segni di croce sulle loro teste e porge loro due ceri accesi, quindi li fa entrare nel Tempio, mentre incensa a forma di croce. Segue la consacrazione della coppia sulla quale il celebrante stende un velo che, avvolgendola, indica la benedizione dello Spirito Santo. Sul capo dei due vengono poi posate due corone d’alloro, che rappresentano la perfezione e la gloria reciproche. Dopo l’incoronazione, il sacerdote offre agli sposi pane e vino, contenuto in un solo bicchiere, che viene poi frantumato a simboleggiare l’indissolubilità del matrimonio.

______________________________________________________________________________________________

Chiesa di San Rocco
La chiesa di San Rocco, costruita dopo la peste che colpì Castroregio nel ‘600 contiene nel suo interno le statue lignee di San Rocco e San Gaetano.

______________________________________________________________________________________________

Palazzo Camodeca de’ Coronei
Costruito nel ‘600, fu restaurato agli inizi del XX secolo da Pietro Camodeca. Al palazzo si accede attraverso un potale in pietra. E’ di proprietà della famiglia Roma.

______________________________________________________________________________________________

Palazzo d’Agostino
Presenta un portale ad arco in pietra.

_____________________________________________________________________________________________

Palazzo Di Lazzaro-Camodeca
Presente un portale ad arco in pietra con incisi due cordoni a fiocco e due cornucopie.

______________________________________________________________________________________________

Palazzo Parisi
Presenta un portale ad arco in pietra locale.

______________________________________________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.