INFORMAZIONI GENERALI CALOVETO

INFORMAZIONI GENERALI CALOVETO

Caloveto è un piccolo centro dell’entroterra cosentino poco distante dal Mare Ionio, sorge vicino al fiume Trionto, le case si affacciano a strapiombo sulla roccia. Tra i caratteristici vicoli del centro storico, molti dei quali percorribili solo a piedi, è possibile ammirare edifici del ‘700 e suggestivi scorci panoramici.

Gran parte del patrimonio religioso di Caloveto è esposto nel Museo Diocesano, che custodisce oggetti del ‘600, ‘700 e ‘800 tra cui ostensori, calici, pissidi, e candelieri di notevole fattura. La chiesa madre, con facciata in stile romanico-bizantino, ha una pianta a croce latina. Al suo interno si segnala la presenza di un crocifisso del XIV secolo, una statua lignea di san Giuseppe e un calice di bronzo dorato della metà del ‘600.

Lasciando il centro storico, attraverso un sentiero, si giunge alle pendici del paese, dove, scavate nella roccia, è possibile ammirare le grotte di San Giovanni, luogo dove un tempo abitavano i monaci eremiti Calibiti.

Nelle colline circostanti il borgo si possono percorrere vari sentieri naturalistici, nei pressi di Cozzo del Pupatolo si trova un’area pic-nic attrezzata. Durante la festa patronale di San Giovanni Calibyta che si svolge il 15 gennaio, oltre alla processione del santo si organizzano tipici giochi popolari.

Nei mesi di luglio e agosto vengono organizzate numerose iniziative culturali e ricreative, anche per la presenza di molti emigrati che ritornano in paese per le vacanze estive.

La fiera del 13 maggio si tiene in località Ponte Trionto e ha origini molto antiche. La notte di Natale e la vigilia di Capodanno si ripete ancora la tradizione dei fuochi in piazza, intorno ai quali si balla al suono delle zampogne.

La sardellina con sale e pepe è tra le specialità da gustare accompagnata dall’ottimo vino prodotto con l’uva dei vigneti locali.

Caloveto è un paese che mantiene vive le proprie tradizioni locali: il patrono è San Giovanni Calybita per il quale ogni anno viene organizzata una processione per le vie del paese e nel centro storico. Il centro storico è formato dalla Piazza dei Caduti e dall’antica Chiesa; procedendo poi verso la zona del “Pedale” si può ammirare la grotta di San Giovanni. Il 15 maggio si tiene la fiera “del ponte”, anticamente una fiera di bestiame, in onore al patrono San Giovanni.

A Caloveto si possono gustare i tipici piatti locali come la “Sozizza”,i Maccarruni a ferretti” e tante altre prelibatezze che ne fanno un paese dove la gastronomia viene sempre al primo posto; tra le altre specialità gastronomiche ci sono i “casicavalli”, tipici formaggi di latte vaccino, prodotti con caglio naturale di origine animale e le “melanzane all’olio di scagliuna”, ottimo come antipasto. In aggiunta si annovera la “sciungata” (formaggio di latte caprino).

Siti di maggiore interesse

  • Edifici di pregevole fattura risalenti al settecento e all’ottocento

 (Palazzo De Mundo, Palazzo Comite, Casa Caruso).

  • Cinta murarie in località Cerasello.
  • Museo d’arte sacra

Oratorio dela SS Annunziata

Centro storico

Contatti:

Comune di Caloveto, Piazza dei Caduti, 24 – 87060 Caloveto (CS)

Tel. 0983/63005 – Fax: 0983/63900

Sito Web: http://www.comune.caloveto.cs.it/

comune.caloveto@asmepec.it – Rosaria Beraldi – UFFICIO SEGRETERIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.