INFORMAZIONI GENERALI CANNA

INFORMAZIONI GENERALI CANNA

Borgo agricolo di origine medievale, è situato nella fascia collinare pedemontana, nella valle dell’omonimo torrente. Nel ‘400 sorgeva, in corrispondenza dell’attuale centro abitato, un piccolo nucleo di case. I loro abitanti erano originari di Nocara, dalla quale dipendevano anche burocraticamente.

Da quel piccolo gruppo di persone si sviluppò negli anni il paese di Canna, il quale fu feudo della famiglia Sanseverino, conti di Lauria, e successivamente (1498) di quella dei Loffredo, duchi di Nocara e marchesi di Canna.

Attualmente si presenta come un paese di origine medioevale, circondato da ulivi secolari e dal bosco Commaroso. Ha una struttura urbanistica tipicamente seicentesca, con elementi rinascimentali, barocchi e neoclassici, come i palazzi Toscani, Pitrelli, Ielpo, i cui portali in marmo testimoniano la grande maestria degli artigiani locali.

L’abitato è raccolto intorno alla chiesa parrocchiale, eretta nel XVI secolo e ricostruita nel 1747. Il centro è caratterizzato da artistici portali in pietra. La chiesa parrocchiale a tre navate è corredata da una torre cinquecentesca con coronamento.

Canna raggiunse il massimo della popolazione (circa 1.800 abitanti) e il maggiore sviluppo economico agli inizi del secolo scorso. Oggi, con una popolazione di circa 800 abitanti, è un grazioso e ospitale paese che conserva intatti gli usi ed i costumi di un tempo.

Anche se la protezione del paese è affidata alla Madonna Immacolata, a Canna è molto viva la devozione per la Madonna del Soccorso che si venerava, probabilmente, già nella seconda metà del XVII secolo. La statua santa viene portata in processione dai devoti la prima domenica dopo Ferragosto, il giorno dopo la processione di San Rocco.

Canna è un paese molto legato al culto mariano, ed era proprio dedicato alla Madonna il convento dei frati minori osservanti che in Canna si insediarono nel ‘400. Di questo convento ormai non rimangono che pochi resti di mura.

Il dialetto di Canna si presenta particolarmente interessante, perché questo centro della Calabria settentrionale, per quel che riguarda il vocalismo tonico, linguisticamente entra a far parte di quella zona detta “arcaica”, tanto studiata dal Lausberg prima, dal Parlangeli poi e attualmente così discussa e contestata da dialettologi quali Caratù, Mancarella, Rensch, Falcone, ecc., nonché dal Melillo che, partendo dal Salento ha parlato, per quest’area, di regione dialettale “calabro-siculo-salentina”.

Canna fu fondata da Nocaresi, coloni greci dell’epoca della Magna Grecia, che influirono molto nel dialetto di Canna. Per questo motivo storico-culturale troviamo elementi che ci riportano al greco antico.

 

Comuni Confinanti

Nocara, Nova Siri (MT), Oriolo, Rocca Imperiale

Chiese e altri edifici religiosi cannesi

  • Chiesa Parrocchiale dell’Immacolata Concezione

Contatti: 

Comune di Canna Via Nicholas Green, 1 – 87070 Canna (CS)

tel. 0981 934000 –  fax 0981 934291

e-mail: info@comune.canna.cs.it   e-mail certificata: protocollo.canna@asmepec.it

Sito Web: http://www.comune.canna.cs.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.